Richieste di chiarimento o suggerimenti
Liceo SportivoScienze applicate sezione sportivaCriteri di ammissionePresentazioni dei Licei SportiviIntervistaCurriculum sportivoDomande frequenti
 

Il Liceo Scientifico ad indirizzo Sportivo

Il Liceo Scientifico ad indirizzo Sportivo è volto all’approfondimento delle scienze motorie e sportive e di una o più discipline sportive all’interno di un quadro culturale che favorisce, in particolare, l’acquisizione delle conoscenze e dei metodi propri delle scienze matematiche, fisiche e naturali nonché dell’economia e del diritto. L’indirizzo guida lo studente a sviluppare le conoscenze e le abilità ed a maturare le competenze necessarie per individuare le interazioni tra le diverse forme del sapere, l’attività motoria e sportiva e la cultura propria dello sport, assicurando la padronanza dei linguaggi, delle tecniche e delle metodologie relative. Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, oltre a raggiungere i risultati di apprendimento specifici del liceo scientifico, dovranno:

-saper applicare i metodi della pratica sportiva in diversi ambiti;
-saper elaborare l’analisi critica dei fenomeni sportivi;
-essere in grado di ricercare strategie atte a favorire la scoperta del ruolo pluridisciplinare e sociale dello sport;
-saper approfondire la conoscenza e la pratica delle diverse discipline sportive;
-essere in grado di orientarsi nell’ambito socio-economico del territorio in relazione anche con contesti nazionali e internazionali.

Alla fine del percorso di studi lo studente potrà accedere ai corsi universitari.

Quadro orario

  1° Biennio 2° Biennio 5° Anno
  1° Anno 2° Anno 3° Anno 4° Anno
Attività e insegnamenti obbligatori per tutti gli studenti – Orario Settimanale
Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Lingua e cultura straniera 3 3 3 3 3
Storia e Geografia 3 3      
Storia     2 2 2
Filosofia     2 2 2
Matematica* 5 5 4 4 4
Fisica 2 2 3 3 3
Scienze naturali** 3 3 3 3 3
Diritto ed economia dello sport     3 3 3
Scienze motorie e sportive 3 3 3 3 3
Discipline sportive 3 3 2 2 2
Religione cattolica o Attività alternative 1 1 1 1 1
Totale ore 27 27 30 30 30

 *  Con Informatica al primo biennio
** Biologia, Chimica, Scienze della Terra

È previsto l’insegnamento, in lingua straniera, di una disciplina non linguistica (CLIL) compresa nell’area delle attività e degli insegnamenti obbligatori per tutti gli studenti o nell’area degli insegnamenti attivabili dalle istituzioni scolastiche nei limiti del contingente di organico ad esse annualmente assegnato.

Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate – sezione sportiva

Il percorso…..favorisce l’acquisizione delle conoscenze e dei metodi propri della matematica, fisica e delle scienze naturali
….” l’opzione scienze applicate” fornisce allo studente competenze particolarmente avanzate negli studi afferenti alla cultura scientifico-tecnologica con particolare riferimento alle scienze matematiche fisiche chimiche biologiche e all’informatica e alle loro applicazioni” (art. 8 comma 2).
Il Liceo scientifico opzione scienze applicate è un percorso formativo dove gli studi scientifico-tecnologici rappresentano l’elemento caratterizzante così da poter comprendere al meglio gli sviluppi del progresso e affrontare le sfide tecnologiche del futuro.Come nel liceo scientifico “tradizionale” non viene tralasciato lo studio di quelle discipline che permettono di acquisire conoscenze e competenze in tutti i campi del sapere. Ha una durata di 5 anni ed è suddiviso in due bienni e in un quinto anno, al termine del quale viene sostenuto l’esame di Stato per conseguire il diploma di Istruzione Liceale.
Cosa si studia:  la maggior parte delle  discipline del liceo Scientifico “tradizionale” con differenze in termini di orario in modo da approfondire gli aspetti sperimentali delle discipline scientifico-tecnologiche;  l’informatica: non userai solo il computer, ma imparerai anche a programmarlo; apprenderai le sue modalità di funzionamento utilizzando i principali linguaggi di programmazione per risolvere problemi ed analizzare dati; la biologia, la chimica, la fisica e le scienze della Terra affrontate per un maggior numero di ore; le attività di laboratorio ti permetteranno non solo di verificare quanto hai studiato sui libri, ma anche di essere protagonista attivo nella scoperta di fenomeni e leggi che governano il mondo che ti circonda. le discipline umanistiche e in particolare la filosofia ti permetteranno di comprendere come il progresso tecnologico deve essere supportato da una adeguata conoscenze dell’uomo e della società.
 
PIANO DI STUDI REALIZZATO CON L’AUTONOMIA SCOLASTICA (ai sensi del DPR 275/99 e del DPR 89/2010)
La formazione scientifica e umanistica offerta dal liceo scientifico è affiancata da una intensificazione dell’insegnamento di scienze motorie e sportive, sia in relazione alla pratica sportiva che agli approfondimenti teorici e all’educazione alla salute. Il corso prevede nel triennio l’ introduzione di informatica e storia dell’ arte. Il profilo in uscita è quello di uno studente con notevoli competenze in ambito scientifico: lo studio e la pratica delle discipline sportive hanno naturali connessioni con la fisica, la biologia, la fisiologia, la biomeccanica, la chimica e la statistica 

Quadro orario

  1° Biennio 2° Biennio 5° Anno
  1° Anno 2° Anno 3° Anno 4° Anno
Attività e insegnamenti obbligatori per tutti gli studenti – Orario Settimanale
Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Lingua e cultura straniera 3 3 3 3 3
Storia e Geografia 3 3      
Storia     2 2 2
Filosofia     2 2 2
Matematica 4 4 4 4 4
Informatica     3 2 2
Fisica 2 2 3 3 3
Scienze naturali* 4 4 3 4 4
Storia dell’arte     2 3 2
Scienze motorie e sportive 3 3 2 3 3
Discipline sportive 3 3 2    
Religione cattolica o Attività alternative 1 1 1 1 1
Totale ore 27 27 31 31 30

 *  Con Informatica al primo biennio
** Biologia, Chimica, Scienze della Terra

È previsto l’insegnamento, in lingua straniera, di una disciplina non linguistica (CLIL) compresa nell’area delle attività e degli insegnamenti obbligatori per tutti gli studenti o nell’area degli insegnamenti attivabili dalle istituzioni scolastiche nei limiti del contingente di organico ad esse annualmente assegnato.

Che cosa è un liceo scientifico sportivo?
Rappresenta l’ultimo passaggio nella riforma dei Licei voluta dal ministro Gelmini. E’ stato varato nel marzo 2013 (DPR 52/13) e segna un’importante novità nel panorama della scuola italiana, perché finalmente viene riconosciuta, a livello istituzionale, la dignità culturale delle Scienze Motorie e dello Sport Educativo.
Quale profilo culturale propone un liceo scientifico sportivo?
Sviluppa le competenze necessarie ad individuare le interconnessioni tra la cultura dello sport, nei suoi molteplici significati, e i linguaggi e i metodi delle scienze biologiche, chimiche e fisiche e matematiche. Assicura una sorta di interazione tra i saperi di sicuro arricchimento. La consapevolezza motoria all’interno del percorso liceale diventa consapevolezza intellettuale e scientifica, e viceversa.
Quali materie lo contraddistinguono da un liceo scientifico tradizionale?
Il Liceo Sportivo ordinamentale (corso G) presenta di un piano di studi caratterizzato da una significativa presenza nel piano orario di materie nuove, come le scienze motorie, le discipline sportive, il diritto e l’economia dello sport che si integrano con quelle dell’area scientifica tipiche dei licei scientifici, con l’esclusione del latino e della storia dell’arte.
Per quanto riguarda il corso ottenuto con l’autonomia scolastica (corso H) il piano di studi è modulato da quello delle scienze Applicate con riduzione oraria di alcune discipline (scienze naturali, informatica, storia dell’arte) e corrispondente aumento di altre (scienze motorie e discipline sportive)
E’ vero che al Liceo Sportivo si studia di meno?
Il Liceo Sportivo, come dice il nome, è un liceo e quindi richiede di dedicare parecchio tempo allo studio. Le materie sono diverse da quelle del Classico e dello Scientifico (ad esempio non ci sono Latino e Storia dell’arte e disegno), quindi si devono studiare altre discipline come Diritto ed Economia dello Sport e i contenuti teorici delle scienze Motorie e Sportive. L’impegno è quindi lo stesso di qualunque altra scuola perché le materie insegnate, al pari degli altri indirizzi liceali, richiedono applicazione costante, attenzione in classe e studio a casa per fissare le nozioni apprese. E’ bene ricordare che la seconda prova dell’Esame di Stato è uguale a quella del liceo Scientifico, solitamente Matematica e Fisica.
Quali differenze ci sono tra Scienze Motorie e Discipline Sportive?
Scienze Motorie è la disciplina insegnata anche nella scuola media con un programma più approfondito. Il suo obiettivo è di migliorare tutte le capacità motorie di base e di costruire un bagaglio di schemi motori vario e articolato.
Discipline Sportive esiste solamente nell’ambito del Liceo Sportivo ed è una disciplina più specialistica comprendendo cicli di lezioni su attività sportive specifiche, individuali e di gruppo.
Scienze motorie e Discipline Sportive che tipo di valutazione avranno?
L’attuale normativa prevede valutazioni sia teoriche (scritte od orali) che pratiche.
Le Discipline Sportive possono essere scelte dagli studenti?
No, vengono previste nel Piano dell’Offerta Formativa del singolo istituto sulla base della disponibilità di impianti, strutture e risorse del territorio e delle competenze didattiche dei docenti.
Quali sbocchi lavorativi offre il liceo scientifico opzione scienze applicate?
Nessuno. Al termine del liceo scientifico delle scienze applicate, infatti, non si ottiene una qualifica professionale ma un diploma di scuola secondaria di secondo grado il cui sbocco naturale è la frequenza di una facoltà universitaria. Se dopo la scuola secondaria di secondo grado si vuole un inserimento immediato nel mondo del lavoro è preferibile la scelta di un istituto tecnico ad esempio ad indirizzo informatico e delle telecomunicazioni.
Vengono organizzati viaggi di istruzione di tipo sportivo?
Alcune discipline sportive in ambiente naturale come il trekking, lo sci e la vela vengono praticate durante viaggi di istruzione dedicati per i quali è richiesto ai genitori un contributo economico.
Quali percorsi universitari risulteranno più consoni all’Indirizzo Sportivo?
Nella scuola moderna non ci sono vincoli tra la scuola scelta e il futuro percorso universitario, anche se alcune scelte risultano “facilitate” per gli argomenti studiati. Uno studente che ha frequentato questo indirizzo può iscriversi a tutti i percorsi universitari, ma la preparazione acquisita può essere spesa in modo migliore in indirizzi di tipo economico, gestionale, sportivo, medico e sanitario non medico (fisioterapia, infermieristica, dietologia ecc.).
Quali caratteristiche deve avere un ragazzo per iscriversi all’Indirizzo Sportivo?
Anzitutto deve essere disponibile ad affrontare un percorso di studi liceale, quindi essere consapevole che si tratta di un percorso che richiede impegno, costanza e amore per lo studio e che garantisce una formazione culturale ampia. Inoltre deve essere interessato all’ambito sportivo nei suoi vari aspetti, pratico, teorico, organizzativo, gestionale.
Possono iscriversi solamente i ragazzi che praticano attività a livello agonistico?

No, il Liceo Sportivo è aperto a tutti, anche a ragazzi con disabilità. Visto però il monte ore dedicato ad attività motorie è necessario avere buona motivazione nei confronti dell’attività fisica e sportiva.
Chi fa sport a livello agonistico ad altissimo livello ha una corsia preferenziale per l’iscrizione al liceo sportivo?

No, la norma non lo prevede.
Ci sono agevolazioni per i ragazzi che praticano sport ad alto livello?

Il Collegio docenti tutti gli anni prevede misure didattiche per agevolare il percorso scolastico degli studenti atleti di alto livello agonistico tra cui l’uscita il sabato a mezzogiorno per le classi del triennio, la programmazione delle interrogazioni, l’esclusione delle assenze per competizioni sportive dal monte ore generale.
Non sono previste invece riduzioni permanenti di orario né qualsiasi tipo di riduzione della frequenza scolastica.
Che media occorre per esser ammessi in una delle due sezioni di Liceo Sportivo funzionanti presso il Liceo Sabin?

Non è facile dare una risposta perché nei singoli anni ci sono state variazioni anche significative. L’anno scorso per essere ammessi occorreva una media superiore all’otto (8,30 per la precisione), in anni passati è stata sufficiente una media leggermente inferiore (7,90-8.0).
E’ obbligatorio indicare più di una scuola nel modulo di iscrizione?

Non è obbligatorio ma è estremamente consigliabile inserire fino a tre scelte scolastiche, in ordine di preferenza, per garantire l’iscrizione in caso di eccedenza delle domande. Essendo il Liceo Sportivo un corso a numeri limitati è opportuno indicare anche altri istituti del territorio per avere comunque la possibilità di essere accolti.
Nella preiscrizione è’ necessario indicare entrambe le classi del Liceo sportivo?

No, è sufficiente indicare una delle due sezioni, quella di maggior interesse. Automaticamente la domanda sarà valida per entrambe.
In questo modo si possono utilizzare le altre due scelte per altri Istituti scolastici del territorio, avendo però presente che le seconde e le terze scelte vengono comunque in coda alle prime.