Richieste di chiarimento o suggerimenti

Il LiceoQuadro orarioPresentazione del LiceoIntervistaDomande frequenti

“Il percorso….favorisce l’acquisizione delle conoscenze e dei metodi propri della matematica, fisica e delle scienze naturali.
Guida lo studente ad approfondire e a sviluppare le conoscenze e le abilità e a maturare le competenze necessarie per seguire lo sviluppo della ricerca scientifica….”…(“art. 8 comma 1”).

E’ un percorso di studi che consente di acquisire una formazione culturale di ampio respiro.Il tratto più specifico e il principale punto di forza del Liceo Scientifico tradizionale è l’equilibrio tra cultura scientifica e cultura umanistica: esso infatti è l’unico indirizzo liceale dell’attuale riforma a coniugare una solida formazione nell’ambito matematico-scientifico con l’apprendimento delle discipline umanistiche (ovvero linguistico-letterarie, storiche, filosofiche): la matematica (integrata dall’informatica), la fisica e le scienze sono oggetto di studio approfondito, anche attraverso l’utilizzo dei laboratori, e forniscono una preparazione indispensabile al campo delle nuove professionalità; le discipline dell’area umanisticaitalianolatinostoria, geografiafilosofia, storia dell’arte, che aiutano a collocare le conquiste scientifiche in un quadro di riferimento più ampio e offrono un contributo significativo per la formazione integrale della persona e per lo sviluppo di un atteggiamento critico nell’interpretazione della realtà;

  1° Biennio 2° Biennio 5° Anno
  1° Anno 2° Anno 3° Anno 4° Anno
 
Attività e insegnamenti obbligatori per tutti gli studenti – Orario Settimanale
Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Lingua e cultura latina 3 3 3 3 3
Lingua e cultura straniera 3 3 3 3 3
Storia e Geografia 3 3      
Storia     2 2 2
Filosofia     3 3 3
Matematica* 5 5 4 4 4
Fisica 2 2 3 3 3
Scienze naturali** 2 2 3 3 3
Disegno e storia dell’arte 2 2 2 2 2
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione cattolica o Attività alternative 1 1 1 1 1
Totale ore 27 27 30 30 30


Il liceo Scientifico con approfondimento ambientale è diverso dal Liceo Scientifico Tradizionale?
No: è a tutti gli effetti un Liceo Scientifico Tradizionale, con il piano di studi tipico di tutti i Licei Scientifici. Presenta poi un approfondimento su temi ecologico-ambientali, strutturato in moduli di circa 10 ore/anno svolti all’interno delle singole discipline e/o in modo interdisciplinare, così da permettere la comprensione dei cambiamenti in atto a livello globale, sia per quanto riguarda il paesaggio sia relativi allo sfruttamento delle risorse ed al futuro del nostro pianeta.
Qual è il profilo dello studente che esce dal Liceo Scientifico con approfondimento ambientale?
Il profilo in uscita è quello del Liceo Scientifico, con l’aggiunta di alcune competenze specifiche attinenti l’ambito ecologico-ambientale:- essere consapevoli del ruolo dell’uomo all’interno dell’ecosistema Terra e delle cause antropiche degli squilibri ambientali;- valutare l’impatto ambientale ed energetico dei nostri comportamenti quotidiani;- comprendere l’importanza della costruzione di un’etica di responsabilità e di cittadinanza attiva che porti ad un consumo consapevole e ad un sistema di vita più equo e sostenibile; – utilizzare, attraverso percorsi didattici trasversali, punti di vista diversi per osservare le tematiche relative all’uso delle risorse energetiche.
Quali sono le differenze fra Liceo Scientifico di Ordinamento (Tradizionale) e LS-OSA con Potenziamento Scientifico Informatico?
Il liceo Scientifico di Ordinamento prevede un perfetto equilibrio tra le discipline umanistiche e quelle scientifiche, equilibrio ben descritto dal quadro orario dell’indirizzo. Questa distribuzione simmetrica fornisce allo studente ottime competenze sia nell’ambito afferente alle discipline classiche e umanistiche (lingua letteratura italiana, lingua e letteratura latina, lingua e letteratura inglese, storia e filosofia, disegno e storia dell’arte) sia in quello afferente alle discipline scientifiche (matematica, fisica, scienze naturali -> chimica, biologia, scienze della Terra). Nel LS-OSA con Potenziamento Scientifico Informatico le materie scientifiche hanno un numero di ore superiore rispetto a quello del Liceo Scientifico tradizionale. Un’ultima differenza riguarda il fatto che nel potenziamento (come nel Liceo delle Scienze Applicate in generale) l’informatica sostituisce il Latino.
Posso fare Il Liceo Scientifico Tradizionale anche se non sono bravo in matematica?
Per scegliere il liceo scientifico, qualsiasi sia l’opzione scelta, bisogna avere la convinzione di voler intraprendere un percorso fatto di anni di studio di matematica ed altre materie comunque legate alla logica. Le statistiche dimostrano che chi si iscrive al Liceo Scientifico (qualunque opzione) con voti di uscita dalle scuole medie basse (minore o uguale a sette) poi ha un percorso liceale molto accidentato e ha molte probabilità di non concluderlo. Questo fattore è molto importante e bisogna tenerlo a mente per evitare delusioni e frustrazioni in ambito scolastico.
La matematica e le materie scientifiche mi piacciono molto ma il mio percorso alle scuole medie è stato molto accidentato. Posso comunque fare Il Liceo Scientifico?
Al Liceo scientifico, la matematica studiata alle scuole elementari e medie viene ripresa soltanto nel primo anno, dopodiché è tutta completamente nuova. Il programma di matematica ti porterà molto gradualmente ad acquisire contenuti e competenze anche se alla scuola media questa materia non è stata ben approfondita. Ma ovviamente dovrai impegnarti molto per recuperare le lacune precedenti. Tienilo ben a mente se vuoi evitare delusioni e frustrazioni.
Il Liceo Scientifico Tradizionale è più facile/difficile del LS-OSA con Potenziamento Scientifico Informatico?
Latino e Informatica sono entrambe materie molto impegnative. L’unica differenza tra le due scelte è quella legata ai propri interessi e/o predisposizioni individuali, nient’altro. Tieni presente che lo studio della lingua e della cultura (letteraria ma non solo) latina, al di là delle competenze linguistiche, ti offre l’opportunità di accedere direttamente a un patrimonio culturale fatto di testi afferenti a ogni ambito ell’esperienza umana, dalla filosofia alla scienza, dalla letteratura all’arte, sui quali si è sviluppato tutto il nostro sapere.
Alle medie non ho fatto nessun corso di Latino, al contrario di alcuni miei compagni.Partirò svantaggiato/a?
No, l’insegnamento del Latino partirà da zero. Certamente aver fatto un corso di Latino ti può essere utile ad affrontare al meglio l’impatto con la nuova lingua, ma non rappresenta una condizione necessaria. Concediti pure la gioia di confrontarti con una disciplina del tutto nuova.
Quali sbocchi universitari sono possibili?
Il corso predispone alla prosecuzione degli studi in ambito universitario di qualsiasi indirizzo.
Sono previsti progetti per gli studenti dell’indirizzo scientifico?
Diversi sono i progetti che vengono attivati presso il nostro Istituto: progetti di valorizzazione delle eccellenze, Olimpiadi di Fisica, di Matematica, di Informatica e di Scienze. Un progetto specificatamente pensato per gli studenti del Liceo Scientifico (anche se aperto a tutto l’Istituto) è “Il Club delle Scienze”, che ha lo scopo di creare, per studenti e docenti, occasioni di approfondimento di temi ed attività inerenti le discipline scientifiche, che magari non trovano adeguata collocazione nell’attività didattica ordinaria, attraverso conferenze su argomenti di fisica moderna, matematica, astronomia e scienze tenuti da esperti dell’Università e di Enti di Ricerca. Accanto a questi progetti più specifici, ne esistono altri rivolti a tutta la scuola: colleghi di diverse discipline (Matematica, Italiano, Latino, Scienze) attuano attività di sportello (pomeridiane) a piccoli gruppi per permettere il superamento delle difficoltà incontrate lungo il percorso. Il Dipartimento di Lingue Straniere effettua, ormai da anni, un’attività di Lettorato per la Lingua Inglese rivolto a tutti gli studenti interessati. Il progetto “Orizzonti” apre le porte del teatro (musicale o di prosa) a tutti coloro che ne vogliano fare esperienza, in collaborazione con gli Enti cittadini più importanti.Per le classi quinte viene proposto un progetto potenziamento/consolidamento in Fisica e Matematica preparazione della seconda prova dell’esame di stato
Cos’è il Club delle Scienze?
Il Club delle Scienze ha lo scopo di creare per studenti e docenti occasioni di approfondimento di temi ed attività inerenti le discipline scientifiche che non trovano adeguata collocazione nell’attività didattica ordinaria. È promosso dai docenti del Dipartimento di Matematica e Fisica e del Dipartimento di Scienze, ma è aperto al contributo propositivo degli studenti e di insegnanti di altre materie. Attraverso incontri periodici, esso mira a creare degli spazi di approfondimento su temi ed attività scientifiche che risultino attuali o innovativi. Le attività del Club, tutte ad adesione volontaria e in orario pomeridiano, consistono in: ➢ conferenze su argomenti di attualità scientifica; ➢ corsi e laboratori sull’uso del software libero; ➢ corsi per la preparazione alle competizioni scientifiche. ➢ corsi di approfondimento su argomenti di fisica moderna, matematica, astronomia e scienze tenuti da esperti dell’Università e di Enti di Ricerca; ➢ corsi e laboratori di robotica e organizzazione di competizioni fra studenti; ➢ partecipazione a progetti nazionali e internazionali di ambito scientifico quali, ad esempio, il progetto spaziale CANSAT (costruzione e programmazione di una sonda e lancio della stessa con un razzo), progetto europeo ASGARD (lancio di una sonda in atmosfera con un pallone), il concorso di fisica del CERN “Beamline for School” e il progetto “Il linguaggio della ricerca” in collaborazione con il CNR.